RICERCA, SOSTENIBILITÀ, CALABRIA

 I NOSTRI
VALORI

Vignaioli da cinque generazioni. Oggi facciamo tesoro di oltre 170 anni di lavoro, passione e ricerca, per creare vini di qualità nel rispetto della storia millenaria di un terroir di straordinaria vocazione: Cirò.

RICERCA E
VALORIZZAZIONE

Esaltazione del Gaglioppo e del Greco Bianco come obiettivi aziendali. Ma non solo. Da circa 15 anni, abbiamo iniziato un lavoro di ricerca sui vitigni autoctoni, di cui la Calabria conserva un patrimonio straordinario. Nascono così vini da vitigni unici quali il Calabrese, il Pecorello, il Greco Nero. La ricerca non si ferma solo alla scoperta, ma si concretizza nella valorizzazione. È nella nostra vision ripartire dai vitigni autoctoni, quelli più rari e interessanti, per riproporli in uno stile attuale, esclusivo, differente. Proviamo in questo modo a dare valore alle nostre tradizioni.

 

TENUTA
FEUDO

Riteniamo che il territorio sia un dono da preservare gelosamente per noi stessi, ma soprattutto per le generazioni future. Cerchiamo pertanto ogni giorno di operare secondo principi di sostenibilità ambientale, per raggiungere quella sociale ed economica. Dal 2013 coltiviamo i nostri vigneti in biologico, limitiamo le lavorazioni del terreno per preservare fertilità e biodiversità. Siamo sempre più consapevoli che ottenere uve e vini di alta qualità significa una maggiore gratificazione non solo per noi ma per tutti i nostri collaboratori. Solo così possiamo progettare il nostro futuro.

 

In ogni nostro progetto siamo sempre partiti dal nostro territorio, la Calabria. Per gli antichi greci era “Enotria”, terra del vino e della vite. Un alternarsi straordinario di coste, montagne, di microclimi, di tradizioni. Dalla Sila allo Jonio, dal Pollino al Tirreno, e poi l’Aspromonte, le Serre… scorci mozzafiato, contrasti unici nella loro semplicità, per noi sempre fonte di ispirazioni. Nel cuore del Mediterraneo, nel rispetto di un legame indissolubile.

01

IL GAGLIOPPO

Vitigno a bacca nera di probabile origine greca e diffusosi prevalentemente nelle province calabresi di Cosenza, Catanzaro e Crotone. Ha foglia media, pentagonale, a volte cordiforme o cuneiforme; grappolo medio-grosso, piramidale o conico, semplice o con una-due ali, compatto, acino medio di colore nero-rossastro.
Ha produzione buona e costante, predilige forme di allevamento poco espanse e potatura corta. I vini in purezza sono di colore rubino più o meno intensi, abbastanza tannici, austeri. Con l’invecchiamento si ottengono vini di grande finezza ed eleganza.

02

IL CALABRESE

Vitigno a bacca nera, il Calabrese è diffuso nella parte meridionale della Calabria. Ha foglia grande, da cuneiforme ad orbicolare. Grappolo di medie dimensioni, lungo e spargolo, acino di colore nero. Viene di solito coltivato ad alberello o a spalliera, raggiunge un’alta gradazione zuccherina.
Vinificato in purezza, produce un vino di buona struttura dal caratteristico colore rosso ciliegia, asciutto, alcolico, giustamente acido. Buona e complessa la componente aromatica. I vini in purezza presentano aromi fini ed una buona tannicità

03

IL GRECO BIANCO

Vitigno a bacca bianca, di cui non si conosce l’origine con certezza, diffuso prevalentemente sulla costa jonica calabrese. Ha foglia medio-piccola, pentagonale e quinquelobata; grappolo grande e allungato, piramidale, alato e piuttosto compatto; acino medio, con buccia molto pruinosa di colore verde-giallastro che tende all’ambrato se esposta a lungo al sole.
Epoca di vendemmia: da metà Settembre in poi. Il vino prodotto presenta un colore giallo paglierino carico e brillante, ha buona alcolicità e acidità, il sapore è fresco, abbastanza fruttato e lievemente tannico.

04

IL PECORELLO

Vitigno a bacca bianca, tipico della parte centro-orientale della Calabria. La foglia è di medie dimensioni, pentagonale, il grappolo di dimensioni medio-grandi di forma conica allungata, l’acino medio-piccolo con buccia molto spessa.
Epoca di vendemmia: entro la prima metà di settembre. I vini presentano una buona gradazione alcolica ed una buona acidità, una carica aromatica media, in bocca sono freschi, piacevolmente fruttati.